Il progetto si sta sviluppando su quattro aree territoriali di Catania, i quartieri Leone-Nesima, Barriera, Librino, Centro storico, su ciascuna delle quali ricade un istituto scolastico partner e fulcro dell’intervento: l’Istituto Comprensivo Dusmet-Doria di Librino, la Diaz-Manzoni, l’ITIS Cannizzaro e l’ITIS Fermi Eredia.

Sono stati attivati 4 diversi Centri di Aggregazione Antiabbandono e Dispersione (CAAD), aperti tre giorni a settimana per quattro ore al giorno, nelle ore pomeridiane. All’interno del CAAD, che occupa gli spazi interni dell’istituto, sono previste molteplici attività che coinvolgono oltre agli alunni, anche docenti e genitori: laboratori creativi e sportivi, giardinaggio, teatro sociale, ripresa e montaggio di video clip, sportello di supporto psico-pedagogico e di orientamento, campi lavoro su beni confiscati alle mafie, laboratori artigianali per genitori. Avviato il 15 settembre scorso il progetto si concluderà a settembre del 2016 ed è ora giunto alla sua fase intermedia.

“La prima fase è ormai conclusa e il bilancio è sicuramente positivo –sottolinea il dott. Gabriele Spina, direttore del progetto-. Oltre 400 gli alunni e 120 i genitori coinvolti per ciascuna area territoriale. Per ottenere la piena efficacia delle azioni a contrasto della dispersione e dell’abbandono scolastico è importante riuscire ad abbattere il muro della “non comunicazione” con i ragazzi. Si cerca così di individuare e utilizzare i nuovi valori che reggono l’agire dei giovani, farne un giusto mix e riuscire, “vestendoci” di un abito che sia corrispondente al loro modo di agire, ad agganciarli, interessarli e coinvolgerli”. 

“Il progetto –prosegue Spina- è riuscito ad interessare ed entusiasmare anche tanti genitori coinvolti, a tal punto che in diversi casi ci hanno richiesto di proseguire anche durante il prossimo anno scolastico le attività laboratoriali avviate”.

I partners del progetto sono i seguenti: Consorzio Il Nodo (capofila), Arci, Cooperativa Prospettiva, COF-UNICT, Associazione Mani Tese, Cooperativa Fenice, Oratorio Salesiano San Filippo Neri, Cooperativa Libertando, I.C. Dusmet/Doria, I.C. Diaz/Manzoni I.I.S. Fermi/Eredia, I.I.S. Cannizzaro, Duetredue Edizioni, Cooperativa Lavoro e non solo, Confcooperative, Comune di Catania, ASP CT.

18 maggio 2015

 

L'Ufficio Stampa

Antonio Carreca          

(OdG Sicilia n° 065065)